PIZZAUP® 2018,

Condividi il tuo amore

Tredicesima edizione del simposio tecnico sulla pizza italiana contemporanea, il prossimo 5-6-7 Novembre 2018 a Vighizzolo d’Este (Padova), sede dell’azienda.

PizzaUp® è l’unico simposio tecnico sulla pizza italiana contemporanea. Giunto quest’anno alla 13ma edizione, è ancora una volta palcoscenico di un’avanguardia che traccia nuovi percorsi di esperienze attorno al piatto italiano per antonomasia.
PizzaUp® riunisce pizzaioli di taglio contemporaneo da tutta Italia e li mette a confronto tra di loro e con esponenti del mondo della stampa e della cultura su temi dai risvolti tecnici e sociali. Quest’anno il focus è sulla relazione tra cultura contadina, fermentazioni spontanee e diversità gastronomiche per cercare una chiave di lettura di stili alimentari che cambiano sempre più velocemente. 

TERRA – FERMENTAZIONI – CUCINE
La tredicesima edizione di PizzaUp® 2018 si terrà dal 5 al 7 novembre 2018, quest’anno con una formula completamente rivista rispetto alle precedenti dodici edizioni. Il tema sarà trasversale: dalle interazioni tra condizioni climatiche e tecniche di coltivazione dei cereali, alla tecnica di molitura, alle trasformazioni indotte dalla fermentazione degli impasti per arrivare ad una visione più completa di come la pizza interpreta i benefici della dieta mediterranea attraverso le sue varianti territoriali. Senza dimenticare come diversamente da qualche anno fa, oggi sia difficile pensare ad una pizza realizzata senza laconoscenza di tecniche di cucina rispettose degli ingredienti.In parallelo con i lavori di PizzaUp®, 15 pizzaioli saranno intervistati, fotografati e filmati in diretta per entrare nel primo Almanacco della Pizza.
15 pizzaioli che hanno saputo applicare coraggiosamente un’idea innovativanella preparazione degli impasti, che sono stati i primi ad usare ingredienti freschi e di stagione, che hanno messo in evidenza e valorizzato il legame con i contadini e la terra, che hanno ridefinito gli equilibri tra acqua, farina e lievito per rendere gli impasti più leggeri, o ancora che per primi hanno visto per la pizza un futuro di alta cucina. A loro è dedicato l’Almanacco, perché si possa raccontare questo loro momento di svolta che rappresenta una svolta dell’intero modo della pizza.QUI IL PROGRAMMA
www.pizzaup.it

Ufficio Stampa
origami consulting
Mirta e Axelle per Molino Quaglia

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.