Si riaccendono i motori nei laboratori di Fondazione ITS Albatros

Condividi il tuo amore

Entusiasmo e voglia di ripartenza nella due giorni organizzata nei locali di Fondazione Its Albatros per gli allievi del corso Agrifood di Patti e Messina che si avviano alla conclusione del loro percorso formativo. Un cammino difficile, dissestato da una Pandemia che ha squassato gli equilibri mondiali, investendo come un tornado anche la stessa Fondazione Albatros che ha dovuto dire addio al suo presidente Paolo Bitto, spezzato dal Covid 19.

Due anni di aspirazioni e desideri infranti che hanno reso ancor più necessari i momenti laboratoriali di condivisione pratica, rimasti “congelati” nell’attesa di un ritorno all’agognata normalità, ancor lontana ma fortemente voluta dalla nuova presidente Antonella Sidoti.

E’ stata, quindi, una gioia accogliere gli allievi nel grande salone degli eventi della Fondazione, tornato a vivere per le lezioni pratiche del professore Marco Contursi, responsabile Onas di Salerno e per quelle dei docenti Cannata (panificazione) e Calcagno (filiera ittica).

Particolarmente significativo il tempo dedicato ai ragazzi dal docente campano che ha fra l’altro insegnato loro l’utilizzo di alcune particolari spezie, con cui si è realizzato il Latte d’oro , una bevanda nata in India che si dice abbia proprietà di ogni genere: alleviare il mal di schiena, regolare l’intestino e disintossicare il fegato, curare tosse e raffreddore, alleviare i dolori mestruali, attivare il metabolismo e mille altre virtù.

Ma non si è limitato a questo l’istrionico insegnante. Gli allievi hanno avuto modo di apprendere che i salumi fanno parte della realtà gastronomica di tutta Italia, con interessanti varietà regionali (circa 300) che se scelte con consapevolezza e moderazione, non solo non danneggiano l’organismo, ma regalano gioia al palato.

Il corso è andato, però, ben oltre, perché ha anche offerto ai partecipanti gli strumenti utili per conoscere i processi di produzione: dall’allevamento delle razze ai tagli e alle stagionature fino alle tecniche di conservazione.

Le tematiche trattate pertanto sono state svariate: da una introduzione al mondo dei salumi e alla degustazione, dal significato del termine salume alla classificazione dei prodotti, ovvero cosa sono i salumi e gli insaccati, le tecniche di lavorazione, la stagionatura e conservazione, il taglio dei salumi e cosa scegliere quando andiamo ad acquistare per i nostri clienti, per noi o per i nostri figli. Un viaggio nel gusto che si è concluso con una gradita degustazione del prestigioso e poco conosciuto salame d’orso, che fra stupore e sapore ha incantato i presenti.

L’alta formazione è tornata ad animare le aule ed i laboratori del primo ITS dello Stretto, le cui sale hanno ripreso ad animarsi della gioia dei suoi frequentatori, perché per dirla come Buddha: <<Non puoi viaggiare su una strada senza essere tu stesso la strada>>.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.