Torna CioccolArt con un pieno di novità

Condividi il tuo amore

Tecnica, metodo, professione, mestiere, ingegno, creatività, talento, genio, stile e esperienza sono solo
alcuni dei sinonimi della parola Arte, ma provate a domandare il significato della stessa parola ad un Artista,
si aprirà innanzi a voi un mondo, fatto di soggetti, di colori e di tecnica.

Durante una riunione preliminare per il CioccolArt Sicily Festival 2018 si sono sottolineate le linee guida che
da sempre hanno animato l’organizzazione, porgere nel modo giusto la parola ARTE -Arte ed amore per la
propria terra le due parole simbolo della Direzione artistica di CioccolArt Sicily, allora che siano pietra,
legno, metallo, colore o cioccolato, in questa nuova edizione del CioccolArt Sicily Festival ci saranno.

Nuovo vigore alla tradizionale performance congiunta degli Chef, sarà dato dalla presenza al CioccolArt
Sicily Festival di 25 ragazzi provenienti da vari paesi del mediterraneo, che porteranno spezie e prodotti
tipici dei paesi di provenienza, sapori particolari che tra le mani esperte degli Chef si trasformeranno in
piatti difficili da dimenticare per gli avventori di questa nuova edizione del Festival, uno scambio
interculturale dettato da passione e curiosità per i sapori e le tradizioni del nostro bel paese, scambio
arricchito dalla presenza dell’azienda Sicilia360Map che con l’ausilio di tecnologie 3D, donerà ai ragazzi
un’immersione tra le bellezze artistiche siciliane.

Piatti e sapori che saranno impreziositi da vini della Valigiadibacco, azienda giovane fatta da giovani, che
pur collocandosi tra le aziende distributrici di Vini è a fronte di un’enorme passione, da riconoscere come
azienda ricercatrice a tutti gli effetti, mai paghi dell’enorme quantità di cantine in cartello, sempre alla
ricerca di nuovi produttori, piccoli o artigianali poco importa, condizione sine qua non, una qualità
superiore che li contraddistingue alla perfezione.

Innovativa la partecipazione di Vittorio Castellani, un gastronomade senza frontiere: ha girato il mondo.
Giornalista, scrittore e studioso, è conosciuto anche come Chef Kumalé. Quando si parla di cucina etnica
Castellani è considerato un’istituzione: è stato il primo con i suoi reportage di viaggio a proporre in Italia
una panoramica delle cucine del mondo, integrando la conoscenza pratica con ricerche e studi approfonditi
sulle culture gastronomiche degli altri paesi, diventando punto di riferimento per Università, Enti, Istituzioni
locali e internazionali.

Come nella precedente edizione l’ormai consolidata presenza dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria
diretta dalla Prof.ssa Daniela Maisano, grazie al protocollo di collaborazione siglato lo scorso anno,
mostrerà i muscoli, si ripresenta il Workshop CioccoScultura ideato e curato dal Prof. Filippo Malice, che in
questa edizione, vede anche il coinvolgimento dell’accademia di Belle Arti di Catanzaro, diretta dal Prof.
Vittorio Politano. Gli studenti delle due accademie con la supervisione e il supporto un Tudor, realizzeranno
sculture in cioccolato i cui step evolutivi saranno immortalati da un fotografo.

Sempre in collaborazione con l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, da un’idea del Professore Filippo
Malice, un progetto sperimentale, dove i lavori degli artisti impegnati nelle “Ciocco – residenze
internazionali” svilupperanno le proprie idee-lavori, sulla base del rapporto proprio dell’artista con il luogo
ove soggiorna. Opere sperimentali e polimateriche come nuove esperienze nel campo dell’arte
contemporanea, che saranno acquisite dal CioccolArt Sicily Museum e andranno a fare parte della prima
collezione in progress di arte contemporanea “Testimonianze”.
Degna di menzione speciale la Mostra “Segni e materia, un viaggio nel contemporaneo “curata da Filippo
Malice, l’evento è un tributo al maestro Gennaro Cilento scomparso prematuramente, il giovane artista
napoletano è stato considerato il fondatore della Trip Art.
La rassegna, aprirà i battenti sabato 20 e si concluderà domenica 28 ottobre 2018 e verrà ospitata presso la
galleria la Baronia di Forza d’Agrò (ME), diretta dall’artista Roswitha Gruber, la collettiva nasce dalla
collaborazione tra il curatore, la gallerista e la Dott.ssa Donatella Rapisardi direttore del CioccolArt Sicily
Museum. L’evento è patrocinato dall’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria.
Come sempre un programma ricco e articolato dove la password unica e difficile da dimenticare è “Arte”,
qualsiasi sia la sua forma, colore o aspetto.

CioccolArt Sicily Museum – P.zza SS. Trinità – Forza D’Agrò – 98030 – ME – cioccolartmuseum@gmail.com – taorminaimmagine@gmail.com

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.