Letrevì di Paolo Romeo in trasferta estiva a “La Corte dei Mari”

Condividi il tuo amore

Letrevì, locale guidato dal eclettico chef Paolo Romeo, divenuto in pochi mesi punto di riferimento per l’esigente clientela messinese, offre ai suoi “addicted” un’interessante novità estiva: il trasferimento in modalità temporary Restaurant nella suggestiva location “La Corte dei Mari” affacciata sullo Stretto di Messina.

Ma non è il solo “coniglio” che lo stimato chef messinese ha estratto dal proprio cilindro per ammantare di magia le serate dei suoi ospiti: le cene da lui proposte, infatti, si svolgeranno tutte in modalità cooking show nella nuovissima cucina a vista, inaugurata per l’occasione a La Corte dei Mari.

Tre le proposte di menù di cucina contemporanea, che si baseranno sulla giornaliera ricerca di materie prime di qualità, a partire dal pescato di giornata. Niente di ingessato, quindi, ma una vera e propria palestra per la fantasiosa cucina di Romeo.
<<Anche quest’anno, come la scorsa estate, reduci da svariati lockdown e provati dalla Pandemia che ci circonda, tutti noi sentiamo il bisogno di leggerezza e spensieratezza, connaturate alla stessa idea di “bella stagione”, questo vuole essere le Trevì che in trasferta diventa “Terrazza Trevì”>>.

Locale per famiglie che da tre anni da soddisfazioni immense alla clientela messinese, la Corte dei Mari arricchisce, così, la sua offerta gastronomica di matrice raffinatamente tradizionale ideata dalla chef Oana Marinescu (51 anni, originaria della Romania ma trapiantata in Italia dall’età di 18 anni), affiancandole quella fantasiosamente evolutiva dello chef Romeo.
<<Sono nata con la padella in mano. Mi sono innamorata subito della cucina italiana – racconta Oana – Questo mestiere si acquisisce col tempo. Anche la cucina siciliana è molto cambiata, è più leggera, così come i metodi di cottura, tutto è in continua evoluzione. I miei piatti nascono nei mercati, mi piace andare a scegliere personalmente la materia prima e rispettare la stagionalità>>.

L’ampio locale sullo Stretto di Messina offre anche la possibilità di gustare le ottime pizze cotte nel forno a legna e gli aperitivi accompagnati da brusco-pizze gourmet o dai crudi di pesce nel suggestivo cocktail bar Tiké affacciato sul mare.

Nella serata di presentazione alla stampa Paolo Romeo ha deliziato i palati dei commensali preparandoli alla cena con un ghiacciolo alla capiroska alla fragola con il 14% di alcol per preparare il palato alla cena.

In apertura una serie di entrée formata da: Cannolo al finocchietto con gambero rosso, Arancinetto con cuore all’arancia, Spugna al prezzemolo con aglio olio e peperoncino e Pan brioche con acciughe del Cantarbico e peperoncino.

A seguire “Polpo e Gambero nell’orto”: polpo su stracciatella con polvere di prezzemolo e verdure baby che hanno preceduto un delizioso Risotto al mojto con bisque di gamberi e tartare di alalunga.

A completare il menù, il piatto preparato dalla chef Oana: Trancio di Ombrina su gazpacho di pesca, relish di verdure, mela verde e mango, germogli di porro, olio al finocchietto, sale al mandarino.

Per concludere in dolcezza, la “Passione”: Cheesecake alla vaniglia con gelèe di lamponi, crumble agli agrumi e vaniglia, gelato allo yogurt e frutti di bosco della pastry chef delle Trevì Giusi Casilli.

Una serata che prelude ai successi che Paolo Romeo, ne siamo certi, raccoglierà anche in questa trasferta “marinara”.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.