TEN, tutto pronto per la festa della solidarietà

Condividi il tuo amore

 

Tre giorni di eventi coinvolgeranno l’intera Terrasini e che avranno il momento culminante nella cena di
gala del prossimo 9 Luglio (costo 100 euro pax)

Alle volte a soffiare sul fuoco non si alimentano incendi o sentimenti negativi, alle volte il fuoco che cresce è
quello delle emozioni, come quando si esprime un desiderio soffiando sulle candeline di una torta. Allora mi
chiedo quale sarà il desiderio che i prossimi 7/8/9 Luglio Peppe Costa esprimerà in occasione di TEN,
l’evento da lui ideato in collaborazione con il comune di Terrasini e il Sea Club, con lo scopo di prolungare e
destagionalizzare le attività turistiche del borgo in provincia di Palermo, attraverso una serie di
appuntamenti che vanno dall’enogastronomia all’arte e che vedranno coinvolti i ristoratori, le strutture di
ricezione, le aziende agroalimentari e le cantine della zona. Ma l’evento sarà anche l’occasione per
celebrare il decennale del ristorante il Bavaglino, che è servito allo chef palermitano per conquistare la sua
prima Stella Michelin.
Momento centrale della manifestazione sarà la cena di gala che si terrà il 9 Luglio al Sea Club e il cui
ricavato sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Piera Cutino per l’ospedale Cervello del capoluogo
siculo.
Peppe Costa ha coinvolto chef provenienti da tutta la nazione e con cui ha collaborato durante il proprio percorso formativo, tra i quali non potevano mancare i rappresentanti de “Le Soste di Ulisse” nelle figure del presidente Pino Cuttaia e dei due vice presidenti Tony Lo Coco e Luciano Pennisi. Amici quali:Matteo Baronetto (ristorante “Del Cambio”, 1 stella Michelin), Paolo Barrale (ristorante “Marennà”, 1 stella Michelin), Accursio Craparo (ristorante “Accursio”, 1 stella Michelin), Pino Cuttaia (ristorante “La Madia”, 2 stelle Michelin), Pietro D’Agostino (ristorante “La Capinera”, 1 stella Michelin), Tony Lo Coco (ristorante”I Pupi”, 1 stella Michelin), Pasquale Palamaro (ristorante “Indaco”, 1 stella Michelin), Valentino Palmisano
(ristorante “Vespasia”, 1 stella Michelin), Giovanni Santoro (ristorante “Shalai”, 1 stella Michelin), Felice Sgarra (ristorante “Umami”, 1 stella Michelin). Insieme a loro, anche Thierry Tostivint (pastry chef del ristorante “Il Pagliaccio”, 2 stelle Michelin) e Santi Palazzolo (“Pasticceria Palazzolo”) per la pasticceria.

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.