Lipari sta per dare il via e riempirsi di “Ciavuri e Sapuri”. L’appuntamento è dal 1° al 5 giugno nella piazza principale di Marina Corta per un’esclusiva con l’enogastronomia d’eccellenza

Condividi il tuo amore

E’ partito il conto alla rovescia per conoscere le tipicità dell’agroalimentare che portano in alto il nome della Trinacria. “Ciavuri e Sapuri” è una manifestazione da non perdere per incontrarsi con il cibo e le materie prime nostrane che rappresenteranno i maestri del gusto di tante aziende cogliendo il fascino dell’Arcipelago Eoliano sul fronte mare di Marina Corta – Lipari, grazie alla Cna Sicilia e alle Regione Siciliana 

Lipari sta per dare il via e riempirsi di “Ciavuri e Sapuri”. La manifestazione, nata con i finanziamenti regionali e patrocinata dal Comune di Lipari, inizierà il prossimo 1° giugno e si concluderà il 5 giugno nella piazza principale di Marina Corta (Lipari) abbracciando l’enogastronomia straordinaria che racconta tutta l’Isola Trinacria. Ad avere l’idea e ad allestire gli appuntamenti con il gusto e le degustazioni nella cornice delll’Arcipelago Eoliano è la Confederazione Nazionale dell’Artigianato e della Piccola – Media Impresa Sicilia o Cna. Partendo dal proprio comparto agroalimentare che si impegna e lavora da moltissimi anni, la Cna spinge i produttori che valgono nella loro specificità quindi attraverso un riconoscimento identitario di una terra così peculiare come la Sicilia e che aderiscono alla Associazione di categoria per diffondere le loro potenzialità e le doti alla piattaforma turistica. La Prima Edizione di “Ciavuri e Sapuri” vi aspetta dal 1° al 5 giugno (nelle prime due giornate dalle ore 16 fino alle 23, dalle ore 16 alle 24 venerdì 3 e sabato 4, solo domenica 5 giugno dalle ore 10 alle 17) per farvi assaggiare le leccornie di ben diciotto aziende (è possibile visitare a parte il punto Cna istituzionale), che appartengono alla cerchia all’agroalimentare d’eccellenza. Sul piano organizzativo oltre al promotore che è il Coordinamento Cna, si registrano la collaborazione di EuroFiere e la partnership con Eolian Village. Tutte le nove province della Sicilia si potranno sentire rappresentate e sponsorizzate. La rassegna servirà a fare risvegliare il settore turistico – commerciale che è stato tanto penalizzato in epoca Covid – 19 e dalle varie restrizioni anti – virus e poi vedrà riunirsi i Dirigenti regionali e nazionali della Cna. Una bella anteprima di quanto si sta progettando per la prossima fine settembre a Taormina, sempre con la Cna in occasione dell’Assemblea Nazionale della Cna. Venerdì 3 giugno corrisponderà al giorno clou per la partecipazione delle autorità perché si attendono l’Assessore regionale alle Attività Produttive Girolamo Turano e il Sindaco uscente del Comune di Lipari Marco Giorgianni. Per il profilo del comparto associativo ci saranno: il Segretario Nazionale Cna Agroalimentare Gabriele Rotini, il Segretario Regionale Cna Sicilia Piero Giglione, il Presidente regionale Cna Nello Battiato e il Segretario provinciale di Palermo Cna Giuseppe Glorioso e il Segretario regionale Cna Agroalimentare Tindaro Germanelli ed i Presidenti provinciali

Le realtà produttive coinvolte si collocheranno con la propria “casetta” espositiva sullo scenografico fronte mare del Porto di Marina Corta e potranno mettere in mostra la loro apprezzatissima merce che spazia dall’arte panaria e pasticcera alle etichette delle tenute vinicole e dei loro oleifici, fino agli aromi di cucina. In dettaglio ci saranno: a rappresentare Palermo “Consorzio Feudo Mondello” con la pasta secca, dal Comune di Marineo (PA) “Cantine Buceci”, dal Comune di Baucina (PA) “Azienda Agricola Capra Murciana” con i suoi formaggi caprini, da Partinico “Cantine Tola” con le referenze di punta, il Birrificio di Cinisi (PA) “Bruno Ribadi” e la parte dolciaria destinata ai cannoli e prodotti forno  dalla Piana degli Albanesi (PA) con “Aura Snc”; a rappresentare Messina “Cantine Amato” di Piraino con il vino Mamertino Doc, “Azienda Agricola Cappello” con la tipicità della Provola Basicò, “Don Calò” (San Teodoro sui Nebrodi) con le confetture, pesti e paté e “Salumificio Pintaudi” di Sant’Angelo di Brolo; la postazione di Catania sarà occupata dai prodotti del Pistacchio Dop di Bronte di “Spitaleri Carmelo”, Siracusa, dal Comune di Rosolini, sarà dedicata nel suo stand ai prodotti forno e dolci di “Aruci”; da Leonforte Enna, le specialità dei “Sughi del Principe” con le conserve, sughi, pesti, gelè e confetture; ancora Ragusa con il cioccolato modicano e le carote di Ispica di “Distefano Conserve”; Caltanissetta porterà in alto il nome del “Torronificio Geraci” di Giuliana Geraci; a rappresentare Agrigento la “Pasticceria Latino” da Aragona con prodotti forno, dolci e creme spalmabili e “Sapori di Regalpetra” da Racalmuto con il sale aromatizzato e le spezie; non ultima di importanza, Trapani dal Comune di Valderice con olio e conserve di “Spezia Antonio”.

Chi vorrà mettersi in contatto con l’ottima enogastronomia non dovrà perdere queste date di “Ciavuri e Sapuri”. I titolari e/o i loro delegati delle aziende avranno a disposizione il loro     spazio – “casetta” dove poter esporre il frutto della loro professione sul litorale di Marina Corta: dall’olio al vino, dai dolci al formaggio tipico.

L’UFFICIO STAMPA              

Marcella Ruggeri

Lascia una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.